1932

La nostra storia comincia grazie ad un’intuizione di Giuseppe Baracco: in una stanza tre, quattro artigiani realizzano completamente a mano due paia di scarpe al giorno.

1955

Il mercato si estende a tutto il nord Italia. Gino, il nipote di Giuseppe, affianca lo zio nella conduzione dell’azienda prendendo importanti decisioni: alcune fasi, come l’orlatura delle tomaie, vengono affidate alle prime lavoranti a domicilio. Inizia così l’avventura che porterà questi luoghi a distinguersi come “distretto calzaturiero”.

1960

Si ottiene il permesso di costruire un piccolo laboratorio, il sogno imprenditoriale di Gino diventa realtà.

1962

Nasce un moderno laboratorio e sale a quindici il numero di artigiani assunti.

1965

Gli orizzonti si allargano quando Gino, affiancato dalla giovane moglie tedesca di Giuseppe, Margit Baracco, avvia l’attività all’estero e le nostre calzature entrano nel mercato tedesco e austriaco.

1980

Radicati nel territorio e con uno sguardo sempre rivolto verso nuove mete la nostra produzione cresce e si fa conoscere in tutte le città europee.

Oggi

Di padre in figlio il testimone è oggi passato da Gino a Gianluigi ed Enrico che hanno ereditato la motivazione a perseguire quotidianamente l’eccellenza. Una scelta che è stata premiata dall’avvio di numerose collaborazioni con le più importanti case di moda di tutto il mondo.